Si è aperta ieri la stagione su pista: Adeshola Ayotade trascina i compagni

Ieri a Imperia Adeshola Ayotade giunge terzo  in 1.07.36  in un bellissimo finale di 500 in cui trascina i compagni che chiudono rispettivamente Riccardo Parodi (1.07.58) Rachid Amor Alaya ( 1.07.64) Giacomo Giardina (1.08.56) e Gianluca Parodi (1.08.61), seguono Lorenzo Bottazzi in 1.11.11 e David Melis in 1.11.58. Grande soddisfazione per i due tecnici Angelo Gazzo e Emilio Bizzo.

Sempre negli allievi  minimo per i Campionati Italiani per Daniele Carbini che si aggiudica il triplo con 13.22 superando i compagni di squadra Francesco Moresco 12.70 e Daniele Acciai 11.89, secondo e terzo.  Nell’alto altro minimo per i Campionati Italiani di Lorenzo Becce 1.86, allenato da Franco Romano, ormai prossimo a valicare l’asticella a 1.90 e terzo Michele Gazzo  che chiude la gara con 1.60.

Grandissima l’allieva Alessia Tusha, atleta di Angelo Gazzo,  nei 100 hs che vince in 16″75  per poi superare l’asticella a 1.40 nell’alto come la compagna di squadra Marta Niccolai. Sempre negli ostacoli Mario Gazzo al suo primo anno allievi, giunge secondo con 19.55.

Sempre negli ostacoli, ma categoria cadette, arriva seconda Carla Schwarz con 13″34 e nella stessa categoria Matilde Lintas corre i 300 m in 49.22.

Vittoria nei 1000 Cadetti per il giovanissimo Simone GRIECO con 3’06″35.

Nei 100 m , in una gara faticosa per il vento contro, arriva secondo Fabio Bongiovanni con 11″82, seguito dal compagno di squadra, neo acquisto del Trionfo alla sua prima gara in assoluto Adama Dosso che chiude in 11″97, seguono Carbini, Vadalà, Delbuono, Agosto e Gigliodoro tutti sopra ai 12. Sempre nei 100 m Ginevra Surano alla sua prima gara come Trionfo chiude in 14.56, mentre nei 500 m femminili la nostra Giulia Maiolo segna 1.31.48.

Nei lanci vince Francesca Macario la gara di martello con 45.87 superando la compagna Alessia Vezina che si migliora di 2 metri e lancia a 33.54 per la gioia del loro allenatore Luca Bragheri.  Sara Gaiaudi lancia il martello per la sua prima volta e si aggiudica la gara con un dignitoso 23.63 dopo aver conseguito il giorno precedente a Boissano il minimo per i Campionati Italiani Juniores nel Peso con 10.65. Davide Ferrazin vince il disco allievi con 30.37, mentre nella categoria assoluta Luca Bragheri vince con 37.39 sul compagno di squadra Andrea Satragno che raggiunge i 34.48. Chiude la gara di disco Launa Gavioli con 28.13.

Infine nel giavellotto allievi Michele Gazzo  giunge terzo con 35.10, lo segue il fratello Mario Gazzo con 31.61.

Filed under: News. Bookmark the permalink.

Speak Your Mind