III Quadrangolare – L’atletica che vorremmo vivere sempre

Img_1125Per il terzo anno di fila  una splendida giornata di sole ha fatto da cornice al nostro quadrangolare, gara che sancisce la chiusura della stagione agonistica su pista per il Trionfo Ligure.

La formula è ormai consolidata e i compagni di viaggio talmente affiatati da rendere la giornata tra i momenti piu belli della stagione; una fotografia bellissima di quello che la nostra società avrebbe piacere di vivere sempre, lontano, nonostante anche il rilievo agonistico di alcuni risultati,  da ogni tipo di esasperazione.

Piccoli e grandi atleti di Atletica Livorno, Carispezia Duferco, G.S. Citta di Genova e Trionfo Ligure si sono dati battaglia in un’atmosfera gioiosa e molto partecipata dove tutto è filato alla perfezione grazie all’organizzazione dei nostri tecnici e dirigenti e grazie al GGG che ha ottimamente supportato la manifestazione.

A vincere per il secondo anno consecutivo la Duferco Spectec Carispezia, con margine davvero risicato nei confronti del Trionfo Ligure; terza la compagine bianco-verde dell’ Atl.Livorno e quarto il G.S. Città di Genova, quest’anno new entry.

Il risultato piu ecclatante è stato quello della 3×1000 Cadetti dove gli staffettisti di Spezia e del Citta di Genova sono scesi entrambi sotto il vecchio limite del record regionale. Il trio spezzino  Angelini Cardone Martinelli ha accarezzato per un attimo il sogno di poter infrangere il record italiano fallito per soli 4″; per loro comunque miglior prestazione italiana dell’anno sulla distanza. Bene anche gli 800 Cadette dove Ludovica CAVALLI (GS Citta di Genova – classe 2000) ha dimostrato ancora tutte le proprie potenzialità chiudendo in 2’20″58.

Img_1092Per quanto riguarda i nostri colori record sociali per Francesco PELLEGRINI nei 100 U16 (11″92) , per Marino FURLANETTO nei 200hs U20 e U18 con 27″33 e per la 3×1000 Assoluta Femminile conposta nell’occasione dalla capitana Valentina RUSSO, dal medico sociale Federica BECCARIA e dalla dirigente Francesca BRUZZONE.

Tra gli assoluti record personali incrementati per Michele GAZZO nel Giavellotto (che con 42,87 va a superare il maestro FRECCERO), per Daniele CARBINI nel lungo (6,08 con febbre), per Francesca CIARAVINO (10″66) e Lucia CANESSA (11″58) negli 80, per Federica GORLANI (34″15)  Marina BOZZO (34″37) e Marco CAROFIGLIO (29″05) nei 200hs, per Gabriele FAVETO (1’35″49) e Giulia ANDORNO (1’44″43) nei 600, per Achraf JARNIJA nei 2000 (5’50″98) e per Violante SURANO nel giavellotto da 600gr (23,55).

Vince i 600m Adeshola AYOTADE con un terrificante ultimo 200m.

Nel settore giovanile, mai cosi partecipato nelle precedenti 2 edizioni, detto di Pellegrini, belle vittorie per Edoardo MOTTA negli 800 Cadetti, secondi posti per Francesco BIANCHI nei 600 (PB per lui), Giacomo BURLANDO sui 60m e Sara CHIARATTI nell’alto (litigando con l’asticella!!!); ben si comportano Marco SPINA negli 800 Cadetti, Valentina GIUSSANI (quarta) , Arianna BISIO e Giulia ZARA sui 60 ragazze, Fabiana FABBRINI nei 100 Cadette, Edoardo MARINO nei 600 Ragazzi e le bellissime 4×400 miste composta la prima da GIUSSANI, MARINO, ZARA, BURLANDO e la seconda da BISIO, RABAGLIO, COSTA , BIANCHI.

Da considerare che molti di loro erano esordienti assoluti in una gara di questo livello.

Una ulteriore nota positiva è venuta dall’ALBA DOCILIA,  società a noi gemellata , che ha schierato, accompagnati dai tecnici Alessandro BASSO (speaker nell’occasione) , Stefano FRECCERO e Pier LUGARO, interessantissimi ragazzi della categoria CADETTI che andranno nell’immediato futuro a unirsi con i “nostri” nella categoria ALLIEVI rinforzando e rendendo molto competitive le squadre U18. Francesca FERRO e Camilla LUGARO rispettivamente prima e seconda nei 100 Cadette, Simone SIRELLO e Giulia REXHA entrambe vincitori del getto del peso maschile e femminile

Filed under: News. Bookmark the permalink.

One Response to III Quadrangolare – L’atletica che vorremmo vivere sempre

Speak Your Mind